Cerca e scopri tutti i Comuni della Sardegna

  SAGRE E FESTE



    Dove mangiare

  • Bar

    'CAFE' GREEN' DI LUCIANO PULIGA

  • Agriturismo

    AGRITURISMO NURAGH''ELIGHE

  • Bar

    CAFFE' SINDIA DI PASQUALINO BICCAI

  • Pizzerie

    PIZZERIA IL VELIERO

Visualizza tutte le strutture

    Dove dormire

  • B and B

    B&B La Gatta

  • Agriturismo

    Agriturismo Pialza

  • B and B

    ROOM & BREAKFAST LE MAGIE

Visualizza tutte le strutture

    Inserzionisti

  • Accedi alla Vetrina di Fancello Arte Sarda
Richiedi informazioni sul servizio


  Sardegna/Nuoro/Sindia      14  Agosto


Festa di 'Su Traigolzu'


La credenza popolare vuole che la figura de SU TRAIGOLZU si manifestava tra la mezzanotte del 14 e il 15 agosto. La sua figura trascina delle lunghe e pesanti catene che producono un suono lugubre e tetro. Si dice che con le sue catene trascini le anime, e che nessuno lo voglia guardare perché rivela chi, di lì a poco, diventerà sua vittima, cioè defunto. L'abbigliamento di questa maschera è così costituito: Su Gabbanu, una sorta di lungo cappotto in orbace di colore nero provvisto di cappuccio che ne cela il volto di chi lo indossa, viene stretto alla vita da una “corda” ricavata dalla coda di cavallo, oppure in canapa intrecciata. Sotto di esso si indossano pantaloni di velluto o fustagno nero, i “Gambali” in pelle, e “Sos Cosinzos”, scarponi artigianali fatti a mano e “Bullittados” cioè chiodati alla suola. Infine l’elemento che caratterizza la figura e le movenze è la lunga e pesante “Catena” che trainata produce un rumore sinistro, udibile da molto lontano. (Rito Pagano)